sabato 7 giugno 2014

Maria Elena ed Elvira

BIOGRAFIA IMMAGINARIA
Questa signora si chiama Luigina Carta e ha 85 anni. Suo padre e sua madre lavoravano come contadini e lei con i suoi tre fratelli li aiutavano. A diciassette anni conobbe, in chiesa, Stefano, figlio di un povero macellaio. A venti anni Luigina e Stefano decisero di sposarsi ed ebbero due bambini: Marta e Ludovico. Andavano molto d’accordo, infatti quando Luigina andava a fare dei piccoli servizi nelle case, loro la andavano ad aiutare. Stefano riprese l’attività di suo padre e aprì un negozio alimentare. Quando i loro due figli si sposarono, Luigina andò nella Casa di Riposo di Esanatoglia, dove conobbe molte persone simpatiche. Tutt’ora vive e viene custodita lì e si trova molto bene.
Maria Elena

L’INCONTRO
Mercoledì 16 aprile, siamo andati alla Casa di Riposo di Esanatoglia ed abbiamo incontrato gli anziani di cui abbiamo scritto la biografia immaginaria. Tutti sono stati molto contenti del nostro arrivo. L’anziana di cui ho scritto la storia si chiama Elvira e viveva a Fabriano. Di quello che ho scritto su di lei ho sbagliato il suo nome, quello di suo marito e gli anni, ne ha novantatré. Ma ho indovinato che era una contadina, che ha due figli ed ho quasi centrato gli anni in cui si è sposata; io avevo scritto diciannove anni invece lo ha fatto a venti. Elvira non sentiva molto bene, infatti bisognava parlarle forte e vicino all’orecchio. Ho comunque scoperto che le piacciono i fiori e le perle. Alla fine abbiamo fatto una foto di gruppo e mi sono divertita molto. Devo dire che ho provato delle emozioni nuove, perché anche se ho ancora i nonni, non avevo mai fatto attenzione a come gli anziani siano felici di vedere i giovani. Se fosse stato per loro, non avrebbero smesso mai di parlare, di raccontare e di chiedere. Quella mattina sono stata molto contenta di andare alla Casa di Riposo e sono rimasta anche un po’ stupita dalla reazione degli anziani.
Maria Elena

Nessun commento:

Posta un commento